Sei qui: Home News & Notizie News Ordinanza n. 44

Ordinanza n. 44

PDF  Stampa  E-mail 

Ord. N. 44
Del 27/06/2018

IL SINDACO

PREMESSO che, come di consuetudine, anche quest’anno in concomitanza con la stagione estiva sono previsti una serie di eventi e iniziative che determineranno una rilevante concentrazione di partecipanti con un elevato afflusso di pubblico nel centro storico del paese;

EVIDENZIATO che la gestione di tali eventi, trattandosi di iniziative che comportano un richiamo di persone sul territorio, impone l’adozione di misure ed interventi utili a migliorare le condizioni di ordine e sicurezza pubblica al fine di evitare episodi di disturbo della quiete pubblica e atti di vandalismo legati anche all’uso e all’abbandono di contenitori di vetro e lattine nelle immediate vicinanze degli eventi stessi;
VISTA la direttiva Gabrielli: “ Safety e Security” del 07/06/2017 che fissa una serie regole per la gestione delle manifestazioni pubbliche quali concerti, feste in piazza, manifestazioni e celebrazioni in genere, indispensabili per consentire l’ordinato e corretto svolgimento delle stesse;
VISTO il piano di emergenza ed evacuazione per la sfilata del carro trionfale del Santo Patrono del 29.06.2018 trasmesso alla Questura di Matera il 26/06/2018;
VISTO il piano di gestione ed emergenza del concerto musicale festa patronale di san Pietro e Sant’Antonio da Padova del 30.06.2018 trasmesso alla Questura di Matera il 26/06/2018;
RITENUTO di assicurare condizioni di ordine e sicurezza pubblica al fine di prevenire il verificarsi di episodi di inciviltà e vandalismo che recano disagio e pregiudicano l’incolumità dei residenti e dei partecipanti agli eventi della stagione estiva;
RILEVATO in particolare che la dispersione di bottiglie e contenitori di vetro può costituire pericolo per l’incolumità pubblica in occasione di manifestazioni pubbliche che comportino la concentrazione di un alto numero di persone in spazi delimitati;
CONSIDERATO che è precipuo compito dell’Amministrazione Comunale tutelare le condizioni di civile convivenza e di vivibilità nelle aree urbane, contribuendo ad impedire possibili fenomeni di degrado;
RITENUTO opportuno vietare la vendita e la somministrazione di bevande in contenitori di vetro e/o lattine o materiali similari nelle giornate del 29 e 30 giugno 2018 in occasione della festa patronale e dell’evento concertistico;
FERMO RESTANDO il divieto di somministrazione di bevande alcoliche ai minori di anni 18;
VISTO il testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza approvato con Regio Decreto n. 773 del 1931;
VISTO l’art. 7 bis, 54 del d.lgs 18 agosto 2000 n. 267 (T.U. delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali) e s. m.i;
VISTA la legge n. 241 del 1990 e s.m.i;
VISTO l’art. 4 del Dlgs. N. 165 del 2001
VISTO la legge n. 689 del 1981 e s. m. i.;
VISTA la legge n. 48 del 18.04.2017 recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città;

 

ORDINA

Per i motivi analiticamente esposti in premessa nel centro del paese, nei pressi delle aree di svolgimento delle manifestazioni e nelle aree di svolgimento delle stesse che si terranno nei giorni del 29 e 30 giugno 2018:

- È vietata la vendita per la somministrazione di qualsiasi tipo di bevande in lattine di alluminio, in bottiglie e bicchieri di vetro o comunque in contenitori realizzati con il medesimo materiale, anche dove dispensate da distributori automatici;
- È consentita la vendita per asporto e la somministrazione di bevande in contenitori in plastica o carta dove le bevande devono essere versate direttamente da chi effettua la somministrazione o la vendita;
- È vietato, a chiunque, di introdurre ed utilizzare contenitori di vetro di qualsiasi genere (bottiglie, bicchieri, ecc.) e di lattine di alluminio.

Il divieto opera anche nel caso in cui la somministrazione e la conseguente consumazione avvengano all’interno dei locali e delle aree del pubblico esercizio o nelle aree pubbliche esterne di pertinenza delle attività artigianali e/o commerciali, legittimamente autorizzate con l’occupazione di suolo pubblico. Fermo restando l’applicazione delle sanzioni penali ed amministrative previste dalle vigenti leggi e regolamenti, la violazione della presente ordinanza comporta ai sensi dell’art. 7 bis del Tuel n. 267 del 2000, l’applicazione di una sanzione amministrativa da €. 25,00 a €. 500,00. Ai sensi dell’art. 16 della legge n. 689 del 1981 è ammesso il pagamento in misura ridotta paria €. 50,00.

DISPONE

Che la presente ordinanza verrà affissa all’Albo Pretorio on line del Comune e divulgata nei locali pubblici e sarà inoltrata alla locale stazione dei Carabinieri, alla Questura e alla Prefettura.

AVVERTE
Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso:
- Entro 60 giorni dalla pubblicazione al competente TAR e in alternativa
- Entro 120 giorni dalla pubblicazione al Presidente della Repubblica
Gli addetti al Servizio di Polizia Locale nonché tutti gli altri organi preposti a funzioni di Polizia sono incaricati dell’esecuzione della presente ordinanza.
Parere favorevole
Per la regolarità tecnica
l’istruttore direttivo
f.to dott.ssa Maria FABRIZIO

Il Sindaco
f.to (Ing. Angelo Buono)

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information