Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Viaggio intorno alla gloria dello sport

Viaggio intorno alla gloria dello sport

Stampa 

immagineMIGLIONICO. Viaggio intorno alla gloria dello sport, nelle emozioni della maratona di Milano che s’è svolta domenica scorsa, 2 aprile 2017. Una data da incorniciare per due atleti dilettanti miglionichesi, Michele Magistro (38 anni, di professione operatore meccanico) e Michele Finamore (57 anni, di professione autista della Sita) che vi hanno partecipato per la prima volta. I due maratoneti, che da tanti anni ormai, sono tesserati col sodalizio sportivo materano, “Athlos”, diretto dal presidente Rosario Tortorelli, hanno iscritti i loro nomi, che adesso resteranno scolpiti per sempre, nella maratona di Milano 2017, tra gli altri 6 mila atleti che vi hanno gareggiato lungo il percorso dei 42 chilometri, con partenza e arrivo in piazza “Venezia”. I due bravi podisti di Miglionico hanno concluso le rispettive gare con i seguenti tempi: 3 ore, 53 minuti e 48 secondi per Finamore (al 2634° posto della classifica generale dei partecipanti); 3 ore, 53 minuti e 49 secondi per Magistro (al 2636° posto). Vale la pena di sottolineare che gli atleti in gara sono stati oltre 6 mila. Stanchi, ma felici i due podisti: “Sono particolarmente soddisfatto e appagato per aver preso parte a questa corsa – dichiara Finamore – perché è stato un evento sportivo a carattere europeo”. Qual è il fascino di questa gara? “Quello di trasmetterti la sensazione – osserva – di aver fatto un’impresa. Di aver partecipato a qualcosa di straordinario che, oltretutto, aiuta a conoscersi”. Sulla stessa lunghezza d’onda si pone Magistro che dice: “E’ stata una cosa bella da vivere. Ho provato un’emozione intensa che non potrò mai dimenticare”. Ma ecco gli elogi per i due podisti da parte dell’ex maratoneta miglionichese Giovanni Guida (61 anni): “Sono stati entrambi bravi – sottolinea – sia sotto il profilo tecnico che per il carattere esibito. Hanno tagliato il traguardo senza mostrare segni particolari di affaticamento. Ciò significa che erano ben allenati”.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information