Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Atti vandalici che deturpano il decoro urbano e compromettono l'incolumità dei cittadini

Atti vandalici che deturpano il decoro urbano e compromettono l'incolumità dei cittadini

Stampa 

immagineMIGLIONICO. E' quello che sta accadendo nottetempo e con cadenze troppo ravvicinate nella piccola comunità. Una comunità che si è risvegliata diverse volte con arredi urbani deturpati o asportati e/o rubati. Ad essere interessati da queste malsane gesta, dopo le panchine ed i canali di scolo in rame che circondano il maestoso Castello del Malconsiglio, avvenuti qualche tempo fa, è toccato alle reti di protezione del parcheggio pubblico a ridosso del centro storico e agli specchi stradali convessi posti in alcuni angoli a tutela della sicurezza stradale. Numerose le protezioni laterali del parcheggio multipiano di via Porta Pomarico che sono state divelte, asportate o piegate in maniera voluta da qualche perditempo. Gente che non rispetta il bene pubblico e crea conseguente pericolo per l'incolumità degli utenti del parcheggio e dei numerosi ragazzini che giornalmente si intrattengono e giocano nelle vicinanze. Segnalazioni circostanziate e dettagliate con foto allegate, sono state inviate al Sindaco ed al dirigente dell'area tecnica-manutentiva del comune di Miglionico oltre che ai Comandanti della Caserma dei Carabinieri e a quello del Corpo della Polizia Municipale. Nelle segnalazioni oltre alla questione degli atti vandalici sono state evidenziate altre carenze strutturali. Lo stato di dissesto e deterioramento del manto stradale antistante il parcheggio costituisce un pericolo per la viabilità e la sicurezza dei cittadini nonché per il deterioramento delle componenti meccaniche di auto e motocicli che vi circolano. Il cedimento del muro di contenimento del canale di scolo sito in contrada Pescara, a ridosso del bivio di Miglionico sulla SS7, potrebbe creare grave pericolo per l’incolumità pubblica e alla viabilità della strada sovrastante e sottostante la SS7 Matera-Ferrandina . Situazioni per le quali il gruppo consiliare d'opposizione a firma del capogruppo, avv. Antonio Digioia, chiede un tempestivo intervento per ripristinare lo stato dei luoghi ed in primis la tenuta del canale per scongiurarne un cedimento ulteriore che potrebbe verificarsi in seguito agli ormai consueti eventi atmosferici del periodo estivo, con gravi conseguenze anche per la viabilità. E nel comunicato sempre Digioia chiede il coinvolgimento di tutti al fine di “individuare gli autori degli atti di deturpazione e provvedere alla messa in sicurezza della zona circostante”. Da parte sua, il Sindaco, Angelo Buono, rammaricato, precisa: "Al di là del danno economico quantificabile intorno a 2mila euro, fa male constatare l’assoluta insensatezza dell’atto, sia sotto il profilo sociale che morale. Un atto vile che oltre a deturpare il decoro urbano, offende tutta la cittadinanza. Quanto prima le protezioni danneggiate saranno sostituite con altre rinforzate.”

dal Quotidiano della Basilicata
di Antonio Centonze

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information