Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Nessuno dei due ha più bisogno dell’altro

Nessuno dei due ha più bisogno dell’altro

Stampa 

MIGLIONICO. Nessuno dei due ha più bisogno dell’altro. Eppure entrambi, a distanza di 46 anni, continuano a prendersi cura l’uno dell’altro. Una storia emozionante, commovente che ha per protagonisti Mario Cospito, 58 anni, nato a Policoro nel 1959, nuovo ambasciatore in Svezia e il suo ex professore di Lettere miglionichese in pensione, Antonio Labriola, 74 anni. La “storia” ci porta indietro nel tempo, ai primi anni Settanta: il prof. Labriola è agli inizi della sua brillante carriera di docente. La sua prima sede di servizio è la scuola media di Policoro. Tra i suoi alunni figura Mario Cospito, neo ambasciatore dell’Italia in Svezia. Il suo vecchio professore legge la notizia su “La Gazzetta Del Mezzogiorno” e un attimo dopo scrive un’ email all’Ambasciata italiana in Svezia: è l’omaggio dell’educatore al suo alunno: “Ciao, Mario – scrive il prof. Labriola – è stata grandissima la mia gioia nell’apprendere questa meravigliosa notizia. Sono orgoglioso di averti avuto come mio alunno di scuola media (secondo e terzo anno, 1971-72 e 1972-73) nella scuola “Papa Giovanni XXIII di Policoro. Sono commosso – continua il docente - e felice di sapere che una parte della tua formazione (quella di adolescente) è scaturita anche dal mio insegnamento. Ti ricordo come un ragazzo capace, intelligente e volenteroso”. Immediata, segue l’email di risposta da parte dell’ex alunno al suo “mitico professore” Labriola: è il tributo dell’ex studente all’educatore che l’ha formato: “Carissimo professore – risponde l’ambasciatore lucano – ma che piacere ho provato nel leggere il tuo messaggio. Ricordo ancora, con affetto, le tue “romanzine” a noi giovani studenti, subito seguite da sorrisi e pacche sulle spalle. Hai ragione pienamente: la scuola e i docenti di Policoro mi hanno aiutato ad affrontare a testa alta gli studi universitari a Pisa e poi il concorso in Diplomazia. Grazie, quindi, anche se il mio grazie ti arriva dopo tanti anni. Nonostante i miei viaggi per il mondo, sono sempre rimasto molto legato a Policoro”.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information