Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Onore agli emigranti miglionichesi

Onore agli emigranti miglionichesi

Stampa 

MIGLIONICO. Onore agli emigranti miglionichesi. Hanno cambiato la loro vita, lavorando, spesso, in condizioni di forte disagio. Vivendo all’estero, il più delle volte, in solitudine, confrontandosi con innumerevoli problemi. E sono stati ammirevoli sotto ogni profilo. Hanno offerto una lezione di vita. Una vita nutrita di sacrifici e rinunce. Ricca di valori. Una vita che potranno raccontare sul filo della memoria nell’ambito della “Festa dell’emigrante”, promossa dalla locale sezione della “Proloco”, diretta dal presidente Giulio Traietta, in collaborazione con l’Amministrazione comunale. Sarà una giornata di studio, di dibattito culturale e di testimonianza, in calendario nella seconda decade del mese di agosto. Vi potranno partecipare i concittadini che attualmente, per motivi di lavoro, risiedono nelle città italiane e all’estero. E sono veramente numerosi i miglionichesi che, negli anni del secondo dopoguerra, furono costretti ad andare via da Miglionico in cerca di una vita migliore. Alla ricerca di un approdo di vita più appagante e gratificante, libera dalla schiavitù del bisogno. Furono tanti i flussi migratori che portarono interi nuclei familiari a trasferirsi dal Sud al Nord dell’Italia. E non pochi furono i giovani miglionichesi che da soli si avventurarono anche in Paesi stranieri, lasciando nel loro paese natio gli affetti più cari. Da qui il senso della lettera aperta rivolta dalla Proloco ai concittadini emigranti: “Caro miglionichese, anni fa, hai avuto coraggio a lasciare il tuo paese - si legge nella lettera – in cerca di fortuna, lontano dalla tua terra. Ora hai una vita completamente diversa da quella che avevi qui. In questi anni, il nostro paese è cresciuto e si sta dando una forte dimensione turistica. Permangono, tuttavia, le difficoltà economiche. La comunità vuole rendere omaggio alla tua capacità di impegno espressa in altri contesti sociali. E ti invita a ritornare nel tuo paese natio per riviverne l’affetto”.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information