Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Il fumo e i suoi veleni, a causa di un incendio, hanno intossicato il sindaco Angelo Buono

Il fumo e i suoi veleni, a causa di un incendio, hanno intossicato il sindaco Angelo Buono

Stampa 

immagineMIGLIONICO. Il fumo e i suoi veleni, a causa di un incendio, hanno intossicato il sindaco Angelo Buono (Pd) che nella mattinata di ieri ha partecipato alle operazioni di spegnimento del vasto rogo che s’è sviluppato in due contrade miglionichesi, “Millotta” e “Porticella”. E’ stato un terribile mezzogiorno di fuoco per i Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Matera e della caserma di Ferrandina che ieri per circa tre ore, dalle 11,30 alle 14,30, hanno lottato strenuamente per domare le fiamme che improvvisamente hanno avvolto due zone verdi del demanio comunale, distruggendo parecchia vegetazione costituita da arbusti, macchia mediterranea, querce e olmi di medio fusto. Teatro del rogo, un’area verde di pregio del territorio che circonda il santuario della “Madonna della Porticella”, a ridosso della galleria “Millotta”, sulla strada statale a scorrimento veloce che collega Miglionico a Ferrandina. Sul posto sono prontamente intervenute due squadre dei pompieri che, nella circostanza, sono state coadiuvate dal gruppo antincendio della “Protezione civile” di Miglionico, guidato dal sindaco Buono e dal dipendente comunale Pasquale Amico Padula. L’incendio è stato domato dopo alcune ore di strenuo lavoro. Nel corso delle operazioni di spegnimento, però, il primo cittadino miglionichese ha avuto un leggero malore, a causa delle esalazioni dei veleni del fumo. I gas di combustione hanno inquinato l’ambiente. E il miscuglio delle sostanze tossiche ha causato difficoltà respiratorie, per fortuna senza gravi conseguenze, al sindaco che è stato subito soccorso e allontanato dal fronte delle fiamme. Quest’ultime hanno interessato vari ettari di bosco. Ma il tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco ha impedito danni maggiori. Subito dopo aver spento il rogo, i pompieri hanno provveduto a bonificare tutta l’area.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information