Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Il turismo sostenibile, lo sviluppo dei sistemi produttivi locali e la valorizzazione del patrimonio rurale, storico e culturale

Il turismo sostenibile, lo sviluppo dei sistemi produttivi locali e la valorizzazione del patrimonio rurale, storico e culturale

Stampa 

MIGLIONICO. Il turismo sostenibile, lo sviluppo dei sistemi produttivi locali e la valorizzazione del patrimonio rurale, storico e culturale. Questi tre ambiti tematici rappresenteranno il perno dell’azione del Gal “Start 2020” (Strategia turistica accessibile e responsabile territoriale) nei prossimi tre anni all’interno del territorio di “Matera Orientale e del Metapontino”. L’asse portante della nuova programmazione leader del Gal (Gruppo d’azione locale) prenderà il via nelle prossime settimane, dopo che è stato firmato il provvedimento di concessione tra “Star 2020”, a guida del presidente Leonardo Braico, e la Regione Basilicata. “Nell’attuazione del programma – spiega il presidente Braico - saranno coinvolti ben sedici enti pubblici del Materano. Quindici Comuni: Miglionico, Grottole, Pomarico, Ferrandina, Grassano, Montescaglioso, Irsina, Bernalda, Pisticci, Montalbano Jonico, Colobraro, Nova Siri, Rotondella, Tursi, Valsinni e il Parco della Murgia materana, con una dotazione finanziaria di intervento pubblico pari a 7 milioni di euro a cui si aggiungeranno oltre 3 milioni di euro di co-finanziamento privato”. Il fulcro dello sviluppo economico, sociale e culturale di questa area territoriale sarà costituito dall’azione di “Start 2020”. Diverse sono le progettualità già attivate in ambito turistico e culturale. In particolare, per quanto concerne il progetto “Matera capitale europea della cultura 2019 – precisa il presidente Braico – siamo partner del piano “Terra/Ponte Cinema Mediterraneo” con “Allelamme Project leader”. Poi, con il “Dipartimento sistemi culturali e turistici della Regione Basilicata – continua Braico - stiamo definendo la seconda fase del progetto Basilicata Movie Tourism che riguarderà l’internazionalizzazione, nei mercati-obiettivo, di offerte cineturistiche integrate”. Ancora: con il “Fse (Fondo sociale europeo) abbiamo co-progettato un intervento formativo in lingua inglese per gli operatori della filiera turistica”. Infine, il presidente sottolinea come, in collaborazione con alcuni Comuni della provincia di Matera, siano in fase di attivazione interventi legati alla valorizzazione del patrimonio culturale, oltre a delineare azioni di “mobilità turistica sostenibile, in vista di Matera 2019, a beneficio dei borghi meno noti al turismo di massa”.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information