Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Gal Start 2020

Gal Start 2020

Stampa 

MIGLIONICO. Dieci milioni di euro. E’ la dotazione finanziaria complessiva (sette milioni di euro di finanziamento pubblico e tre di co- finanziamento privato) che il Gal Start 2020 (Strategia turistica accessibile e responsabile territoriale), guidato dal presidente Leonardo Braico, utilizzerà nei prossimi tre anni, al fine di promuovere lo sviluppo economico, culturale e sociale a beneficio dell’area Matera Orientale- Metapontino. Il dato economico è stato comunicato dal presidente Braico nel corso di una riunione che s’è svolta nei giorni scorsi nell’Abbazia di San Michele Arcangelo di Montescaglioso, cui hanno partecipato i dirigenti del nuovo “Gal Start 2020”, unitamente a numerosi amministratori comunali, esponenti istituzionale e semplici cittadini. Nel corso dell’assemblea, sul tema saliente riguardante la programmazione e l’azione del Gal (Gruppo d’azione locale) del Materano, si sono confrontati, in particolare, il sindaco di Montescaglioso Vincenzo Zito, Patrizia Minardi, dirigente dei sistemi culturali e turistici della regione Basilicata, il direttore dell’Apt (Azienda di promozione turistica) di Basilicata, Mariano Schiavone, Michele Lamacchia, presidente del Parco della Murgia materana, Salvatore Infantino dell’Alsia Basilicata (Agenzia lucana di sviluppo e di innovazione in agricoltura), Paolo De Nictolis, funzionario regionale e i dirigenti del Gal Start 2020, Leonardo Braico (presidente), Pietro Buonsanti (consigliere di amministrazione), Nicola Raucci e Giuseppe Lalinga che, in particolare, hanno illustrato le opportunità finanziarie per gli enti pubblici e gli operatori privati. Da parte sua, il presidente Braico ha precisato che saranno tre gli ambiti tematici su cui si svilupperà l’azione del Gal nei prossimi anni: il “turismo sostenibile, l’innovazione delle filiere, dei sistemi produttivi locali e la promozione, fruizione del patrimonio rurale, storico, culturale”. Infine, l’assessore regionale alle “Politiche Agricole e Forestali”, Luca Braia ha sottolineato come il nuovo Gal abbia le “potenzialità per svolgere un ruolo di facilitatore e di aggregazione delle diverse comunità del Materano”. Poi, l’auspicio che il Gal possa diventare “una vera agenzia di sviluppo in grado di collegarsi con l’Europa e con le diverse opportunità finanziarie legate al progetto Matera, capitale della cultura europea 2019”.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information