Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Agevolazioni tariffarie per viaggi per gli elettori

Agevolazioni tariffarie per viaggi per gli elettori

Stampa 

MIGLIONICO. Agevolazioni tariffarie per i viaggi ferroviari, via mare, autostradali e con il mezzo aereo a beneficio degli elettori che si recheranno a votare nel proprio comune di iscrizione elettorale in occasione delle elezioni politiche del prossimo 4 marzo 2018. Le indicazioni salienti, in merito, sono contenute in una circolare della Prefettura, a firma del dirigente Alberigo Gentile. “Le agevolazioni di viaggio – si precisa – saranno applicate da enti o società che gestiscono i relativi servizi di trasporto. Per i viaggi ferroviari sono previste riduzioni del 60% del prezzo del biglietto sui treni regionali e del 70% per quelli di media-lunga percorrenza nazionale (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, IntercityNotte e Espressi) e per il servizio cuccette. I biglietti hanno un periodo di utilizzazione di venti giorni: per il viaggio di andata decorre dal decimo giorno antecedente quello di votazione (questo compreso) e per il viaggio di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo a quello di votazione (quest’ultimo escluso)”. Ciò significa che, in occasione delle consultazioni del 4 marzo 2018, il “viaggio di andata non può essere effettuato prima del 23 febbraio e quello di ritorno oltre il 14 marzo 2018”. Poi, nella circolare si precisa che i “biglietti a tariffa agevolata vengono rilasciati su presentazione di un documento di riconoscimento e della tessera elettorale. Solo per il viaggio di andata può essere esibita esclusivamente al personale di stazione (non a quello di bordo) un’autodichiarazione in luogo della tessera elettorale”. Per quanto riguarda le agevolazioni autostradali, la richiesta di gratuità del pedaggio, sia all’andata che al ritorno, è prevista “per i soli elettori residenti all’estero”. Invece, le agevolazioni per l’acquisto di biglietti aerei (voli nazionali della compagnia Alitalia) prevedono uno sconto massimo di 40 euro sul prezzo base del biglietto di andata e ritorno, escluse le tasse”. Infine, la riduzione dei prezzi dei biglietti per i viaggi via mare (compagnia italiana di navigazione), nell’ambito del territorio nazionale, è “del 60% sulla tariffa ordinaria, con un periodo complessivo di validità di venti giorni”.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information