Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Assalto al bancomat, fallito

Assalto al bancomat, fallito

Stampa 

MIGLIONICO. Assalto al bancomat, fallito. L’intervento tempestivo dei Carabinieri e degli uomini della Vigilanza de L’Aquila, hanno evitato al bancomat della BPER di essere scardinato e svuotato. In piena notte, ieri intorno alle 2.15, ignoti hanno tentato di effettuare un prelievo forzato dal bancomat della locale filiale della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, sita in piazza Unità d’Italia, in pieno centro. In pochissimi minuti, i malviventi hanno cercato di eludere il sistema d’allarme della banca e le telecamere di sicurezza della stessa, oscurandole con materiali coprenti tipo vernice spray, infischiandosene finanche delle telecamere di sicurezza comunali, installate sul campanile dell’orologio che si erge in Piazza Popolo e che inquadrano l’ingresso della banca stessa. Unico loro obiettivo era scardinare nel minor tempo possibile lo sportello automatico, già obiettivo di furto andato a segno qualche anno fa, per impossessarsi delle banconote in esso contenute. I sensori d’allarme inseriti nell’apparecchio erogatore hanno funzionato allertando le forze dell’ordine. Il tempestivo intervento degli agenti della Vigilanza de “L’Aquila” e dei carabinieri della stazione di Miglionico guidati dal maresciallo Francesco Grasso, hanno avuto l’effetto di disturbo immediato per i ladri che sono stati costretti così ad una veloce ritirata senza poter continuare nell’opera di scardinamento. Una fuga precipitosa che li ha costretti a rinunciare al prelievo forzato, evitando almeno per una notte di lasciare alle loro spalle danni ingenti . Lievi i danni riscontrati sulla struttura erogatrice bancomat che dopo i rilievi da parte delle forze dell’ordine è potuta tornare operativa. I posti di blocco istituiti sulle vie di accesso alla cittadina non hanno dato esito positivo. Le indagini per cercare di risalire alla banda che, da indiscrezioni, sembra essere giunta a Miglionico con un auto di grossa cilindrata, sono state affidate ai carabinieri di Miglionico, guidati dal maresciallo Grasso. Elementi utili alle indagini atti ad individuare i colpevoli, potrebbero arrivare dalla visione delle immagini estrapolate dalle telecamere di videosorveglianza sia comunali che di esercizi commerciali, installate nelle vicinanze della banca stessa.

dal Quotidiano della Basilicata
di Antonio Centonze

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information