Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale SS Crocifisso, la salvezza passa attraverso una Croce e un Cristo Crocifisso

SS Crocifisso, la salvezza passa attraverso una Croce e un Cristo Crocifisso

Stampa 

MIGLIONICO. SS Crocifisso, la salvezza passa attraverso una Croce e un Cristo Crocifisso. Come ogni anno, il 3 maggio, Miglionico venera il suo SS Crocifisso. Un Crocifisso, giunto a Miglionico nel 1629, grazie al superiore del monastero francescano, Padre Eufemio da Miglionico. I libri storici narrano che, padre Eufemio commissionò a tale Fra Umile da Petralia(PA), la realizzazione del Crocifisso ligneo e che dopo la realizzazione portò a spalle nella sua cittadina natia in segno di gratitudine. Dalla sera del 2 maggio 1629, giorno in cui vi giunse, seguì una notte di veglia con il Crocifisso posizionato a protezione della Chiesa del Convento, scampata miracolosamente ad un terremoto. Da quel giorno, il 3 Maggio è diventata la “giornata del ringraziamento” con solenne processione, tra preghiere, canti e atti di penitenza. Un Crocifisso benedetto dal santo Papa Giovanni Paolo II in occasione della sua visita pastorale a Matera. Una benedizione, quella ricevuta nel 1991, con la deposizione sul capo di una corona d'oro con 25 lacrime di rubini, ricordata da tutta la comunità. Un Crocifisso che ha assunto negli anni, per ogni miglionichese, un ruolo religioso e affettivo di intenso valore per intercessioni in grado di far superare malattie, carestie, guerre, avversità atmosferiche e terremoti. Il toccante corpo a grandezza naturale straziato e trafitto, l'ossuta testa coronata di spine e lo scarnificato e livido volto di Gesù, riportano per la giornata odierna a Miglionico tanti emigranti, che si accodano in processione finanche scalzi in segno di penitenza. Dopo il trasferimento dell’immagine del Crocifisso alla Chiesa del Convento, avvenuta domenica 29 aprile, la giornata di festa si aprirà alle ore 7 con una diana pirotecnica cui seguirà il giro bandistico fra le vie del borgo dell’associazione bandistica “Città di Miglionico” e un servizio Matineè in piazza Popolo. Alle ore 10, dopo il raduno delle confraternite, in piazza Castello ci sarà l’accoglienza del arcivescovo mons. Antonio Giuseppe Caiazzo con spostamento del corteo formato dal Comitato Parrocchiale e dalle Autorità Civili e Militari verso la chiesa. Alle ore 10:30, nella chiesa del SS Crocifisso ci sarà la messa solenne presieduta dall’arcivescovo Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo e dal parroco don Mark Antony Stanislaus. Dopo la messa, la solenne processione, si snoderà con il SS Crocifisso portato a spalla, fra le vie centrali del borgo. Alle ore 18 ci sarà l’omaggio ai Caduti in piazza Unità d’Italia cui seguiranno servizi d’orchestra in piazza curati dal Concerto Bandistico Città di Miglionico. Dopo la messa solenne preserale, presieduta dal vicario generale mons. Pierdomenico Di Candia, il servizio d’orchestra, con un servizio pirotecnico della Pirotecnica Madio Danilo di Bernalda, concluderà la giornata di festa.

dal Quotidiano della Basilicata
di Antonio Centonze

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information