Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Ecologia di base nel rispetto del prossimo

Ecologia di base nel rispetto del prossimo

Stampa 

MIGLIONICO. Ecologia di base nel rispetto del prossimo. Un drappello di volontari, capitanati da Angelo Buono, sindaco tuttofare della cittadina, domenica scorsa ha operato per la pulizia ed il decoro del polmone verde che circonda il Castello del Malconsiglio. Una pineta che ha iniziato a vivere per donare ossigeno, abbracciando la collina, a partire dagli anni cinquanta. Un pineta a servizio della cittadina e che rappresenta il biglietto da visita per Miglionico ed il suo Castello che domina in cima. Un’area importante anche dal punto di vista ambientale che, purtroppo, comportamenti non certo rispettosi, deturpano in continuazione. Comportamenti poco civili, sicuramente da parte di un’esigua minoranza di cittadini che, non curanti del bene pubblico, hanno abbandonato lanciandoli dall’alto, bottigliette di vetro, lattine di bevande, vecchi oggetti, plastica, cartoni e finanche materiale ferroso e scarti di lavorazioni edili. Rifiuti d’ogni genere per un volume di circa 6 metri cubi, sono stati quelli raccolti in una mattinata, dai volontari che, armati di guanti, bustoni, palette e buona volontà hanno percorso in lungo ed in largo la pineta che si estende dal Castello fino a Via Quaranta. Una “Giornata ecologica”, promossa dal Comune, tenutasi in una domenica in cui in tanti hanno preso la via del mare, ma alla quale hanno aderito 8 volontari, quattro donne e quattro uomini tra i quali il Sindaco che anche lui armato di rastrello e bustone è sceso in campo per ripulire la pineta dagli innumerevoli rifiuti. Una testimonianza di cittadinanza attiva, servita sia a pulire materialmente il luogo e sia a diffondere la cultura ecologica soprattutto verso quei cittadini che non rispettano la natura che li circonda. Provare in tal modo a spronarli per una gestione migliore dei propri comportamenti al fine di vivere senza “alterare” gli equilibri della natura. “L’ambiente che ci circonda – ha precisato Angelo Buono – è caratterizzato da un carattere di complessità in virtù della condizione di interattività dei suoi aspetti biologici e fisici. Dalla salvaguardia e cura che dedichiamo al mantenimento dell’ecosistema, dipende moltissimo la qualità della nostra vita presente e futura”.

dal Quotidiano della Basilicata
di Antonio Centonze

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information