Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Tre articoli dalla Gazzetta del Mezzogiorno

Tre articoli dalla Gazzetta del Mezzogiorno

Stampa 

MIGLIONICO. Risate in piazza Castello con l’attore comico pugliese Uccio De Santis, 52 anni, di Bitetto (BA). Si prefigura una serata all’insegna del divertimento oggi (mercoledì 8 agosto), alle 21, con l’attesa manifestazione “MiglioniCorrida, dilettanti allo sbaraglio” (dodicesima edizione), a cura del direttore artistico Emanuele Salerno, nell’ambito della rassegna “SeRestate a Miglionico 2018”, promossa dal Comune. Un’iniziativa che, negli anni passati è stata sempre molto seguita da numerosi spettatori provenienti anche da vari centri del Materano e che anche quest’anno promette relax e divertimento, soprattutto per l’esibizione, prevista per le 22,30, del famoso comico Uccio De Santis, conosciuto dal grande pubblico per le molteplici partecipazioni sia a parecchi spettacoli televisivi sulle reti private regionali e nazionali sia a vari film che lo hanno visto come protagonista di primo piano. Molte aspettative suscita anche l’esibizione del cantattore di Matera, Giuseppe Paradiso, in arte “Jeseph Paradise”, reduce dall’ottima partecipazione alla trasmissione televisiva “Corrida 2018”, su Rai1, dello scorso mese di maggio, condotta da Carlo Conti. Per l’occasione, l’artista materano sarà coadiuvato dal giovane chitarrista miglionichese Iliam Perrino. Il resto del programma della serata, che sarà presentata da Maria Piccinni in collaborazione con Maria Perrino, prevede l’esibizione di otto cantanti, tra cui, sei sono miglionichesi: Maria Perrino, Cristiano D’Ambrosio Clementelli, Leonardo Bevilacqua, Marisa Iacopelli e del duo Miriam Manzara e Frida Triunfo; gli altri due cantanti sono Francesco Galasso di Bernalda e Federica Centonze di Altamura. E’ prevista anche la sfilata di 45 bambini in età scolare, a sorpresa, per quanto concerne l’obiettivo della loro partecipazione. Conclusione con la spettacolare esibizione del “Gruppo Lavori Acrobatici” di Bari che, nella fattispecie, darà l’assalto alle mura del Castello del Malconsiglio.

MIGLIONICO. Piazza Popolo è diventata zona pedonale. Lo sarà per tutto il mese di agosto, per tre ore serali, dalle 21 alle 24, sia nei giorni feriali che in quelli festivi. La chiusura del traffico veicolare in tale area è stata disposta da un’apposita ordinanza (la n. 45), firmata dal sindaco Angelo Buono (Pd). L’obiettivo che si vuol perseguire è quello di evitare rischi per la sicurezza stradale e “consentire il transito dei pedoni senza pericolo per la loro incolumità”. Inoltre, tale provvedimento amministrativo prevede l’istituzione del “senso unico alternato in via Don Minzoni, con diritto di precedenza per i veicoli provenienti da piazza Marconi e diretti in largo Chiesa Madre”. La strada adiacente a piazza Popolo, che collega il “salotto” del paese a via P. Sivilia, lungo il corso che porta a piazza Castello, costituisce uno dei percorsi privilegiati da parte dei cittadini, soprattutto durante le ore serali. L’ordinanza, oltre a garantire una maggiore sicurezza per l’incolumità dei pedoni, soprattutto dei bambini e degli anziani, contribuisce ad abbassare, in piazza Popolo, la soglia del rumore e il livello di inquinamento atmosferico.

MIGLIONICO. Installazione e utilizzo di impianti di videosorveglianza (videocamere e foto trappole) sul territorio comunale. Il Consiglio comunale, presieduto dal sindaco Angelo Buono (Pd), con voto unanime, ne ha approvato il regolamento, in sintonia con quanto viene stabilito, in merito, dal regolamento emanato dall’Unione europea. E, adesso, sarà lotta senza tregua agli atti vandalici che in passato, in certi casi, hanno fatto scempio, in particolare, degli arredi urbani, penalizzando al massimo il decoro urbano del centro storico. Senza considerare i danni economici procurati alle finanze del Comune. Ma sarà “guerra” ad oltranza anche agli atti di microcriminalità. “L’obiettivo che si vuol perseguire è duplice – spiega il sindaco Buono – si vuole prevenire e reprimere le attività illecite e assicurare maggiore sicurezza ai cittadini”. In pratica, con l’adozione di tale provvedimento si vuole tutelare maggiormente gli immobili comunali, prevenendone il danneggiamento. Inoltre, sarà attuata un’azione più accurata volta alla tutela ambientale, attraverso la prevenzione dell’abbandono dei rifiuti su tutto il territorio dell’agro, sia lungo le strade del centro storico cittadino sia nei quartieri periferici e nelle zone rurali. In vari luoghi “sensibili” del paese saranno installate delle fotocamere; in altre aree, invece, saranno posizionate delle foto trappole che sono delle “telecamere completamente autonome – spiega il sindaco – in grado di realizzare sia foto che filmati sia di giorno che di notte”. Si tratta di mezzi tecnologici di “sorveglianza” del territorio che consentiranno di individuare in flagrante gli autori di azioni scorrette ed illegali. “Il loro funzionamento – sottolinea il primo cittadino – avverrà nel pieno rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali dei cittadini e sarà conforme alle funzioni istituzionali demandate ai Comuni dal ministero degli Interni”. Il sistema di videosorveglianza, che sarà gestito dal locale comando della Polizia urbana, non potrà essere utilizzato, ad esempio, per effettuare controlli sull’attività lavorativa dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche o di altri settori del lavoro, pubblici o privati.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information