Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Approvato il piano: diritto allo studio

Approvato il piano: diritto allo studio

Stampa 

MIGLIONICO. Diritto allo studio. Per l’anno scolastico in corso, la spesa complessiva preventivata dalla locale Amministrazione comunale è di 211.748 euro. In particolare, il piano, approvato dalla Giunta comunale, presieduta dal sindaco Angelo Buono, prevede cinque interventi: il primo riguarda l’acquisto dei libri di testo per gli alunni della scuola primaria (la somma stanziata ammonta a 3.800 euro); il secondo è relativo all’espletamento del servizio del trasporto scolastico a beneficio di tutti gli alunni della scuola di base (infanzia, primaria e secondaria di primo grado), con un importo di 50 mila euro; il terzo è inerente al funzionamento della mensa scolastica a supporto dei soli bambini della scuola dell’infanzia e primaria: la somma stanziata è di 136 mila euro; poi, il piano prevede una spesa di circa 7 mila euro per le esenzioni dei contributi a carico della famiglie meno abbienti, relativamente all’utilizzo dei servizi mensa e trasporto scolastico (quarto intervento); infine, il quinto intervento riguarda la fornitura dei libri di testo agli alunni che frequentano le scuole statali secondarie di primo e secondo grado: la spesa stanziata ammonta a 15 mila euro. Giova precisare che a carico delle famiglie sono previste delle quote contributive per usufruire dei servizi di mensa e trasporto: nella fattispecie, il buono mensa costa 3 euro per il pranzo quotidiano; l’utilizzo del servizio trasporto comporta un contributo mensile di 14 euro (per i bambini dell’infanzia), di 16 euro (per gli alunni della primaria) e di 20 euro (per i ragazzi della secondaria di primo grado, ex scuola media). E’ utile sottolineare, infine, come il diritto allo studio sia uno dei principi fondamentali e inalienabili di ciascuna persona: è un provvedimento volto a favorire il successo scolastico e il pieno sviluppo della personalità di ogni bambino. Trova il suo fondamento negli articoli 33 e 34 della Costituzione italiana ed è riconosciuto dal diritto internazionale della “Dichiarazione universale dei diritti umani dell’ONU”.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information