Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Due articoli dalla Gazzetta del Mezzogiorno

Due articoli dalla Gazzetta del Mezzogiorno

Stampa 

MIGLIONICO. Concerto di musica mistica con l’organo barocco a canne miglionichese del Cinquecento. Si svolgerà oggi (domenica, 24 febbraio), alle 19, nella Chiesa Madre di Santa Maria Maggiore, con l’esibizione del prof. bolognese di musica, Francesco Cera che, dal 2015 è titolare della cattedra di clavicembalo e tastiere storiche al conservatorio musicale “E. R. Duni” di Matera. L’evento musicale rientra nell’ambito del progetto culturale, “I Cammini – Tracce di religiosità nelle diocesi della Basilicata”. Nella circostanza, il prof. Cera suonerà l’organo costruito nel 1749 dal reverendo pugliese, don Giuseppe Rubino (Castellaneta, 1707 – Acquaviva delle Fonti, 1786). Giova precisare che tale strumento musicale, a tastiera ad aria, è composto da ben 321 canne che vibrano tramite un mantice. E’ stato restaurato nel 1993. L’iniziativa musicale, a cura della “Fondazione Matera-Basilicata”, rientra nel quadro del progetto culturale “Matera capitale della cultura europea 2019”.

MIGLIONICO. Gli elettori miglionichesi affetti da gravi condizioni di infermità, impossibilitati ad allontanarsi dall’abitazione in cui dimorano, potranno votare a domicilio in occasione delle prossime elezioni regionali previste per il 24 marzo 2019. A tal proposito, l’elettore interessato, “iscritto nelle liste elettorali di questo Comune – si legge in un avviso pubblico a firma del sindaco Angelo Buono – deve far pervenire al sindaco un’espressa dichiarazione (da redigersi in carta libera) attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimora, corredata dalla prescritta documentazione sanitaria, entro la data del 4 marzo 2019”. Nella domanda di ammissione al voto domiciliare bisognerà “indicare l’indirizzo dell’abitazione in cui l’elettore dimora e, possibilmente, un recapito telefonico”. Inoltre, l’istanza “deve essere corredata di copia delle tessera elettorale e di idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell’azienda sanitaria locale”. Giova precisare, infine, come la nota del sindaco Buono faccia riferimento alla circolare n. 2 dell’11 febbraio 2019 della Regione Basilicata, avente per oggetto: “Voto domiciliare per elettori affetti da infermità”.

di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information