Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Marchio “Sagra di qualità” per la sagra dei fichi secchi

Marchio “Sagra di qualità” per la sagra dei fichi secchi

Stampa 

MIGLIONICO. Marchio “Sagra di qualità” per la celebre festa popolare miglionichese dei “Fichi secchi”. L’attribuzione del riconoscimento è stata assegnata nei giorni scorsi da un’apposita commissione nominata dall’Unpli nazionale (Unione nazionale delle Pro Loco d’Italia). Il marchio potrà essere utilizzato dalla Proloco miglionichese, guidata dal presidente Francesco Martulano, che ne aveva fatto richiesta, per tutto l’anno 2019. “La concessione del prestigioso riconoscimento – si legge in una nota a firma di Antonino La Spina, presidente Dell’Unpli nazionale – viene rilasciata solo dopo il superamento di serrati controlli sul posto e il rispetto di precisi requisiti che riguardano la valorizzazione dei prodotti tipici contenuti nelle banche dati dei prodotti tipici agroalimentari tradizionali regionali”. E’ utile precisare che la validità di un solo anno del marchio “Sagra di qualità”, riconosciuto alla sagra miglionichese può essere rinnovata anche negli anni successivi, ma è subordinata ad ulteriori accertamenti a cura della commissione preposta. Giova osservare anche come tale riconoscimento sia stato creato dall’Unpli nazionale con l’obiettivo di identificare in “maniera univoca le sagre tradizionali e di qualità, ovvero le manifestazioni che vantano un passato di legame con il territorio e che hanno come fine la promozione e la creazione di sinergie con le attività economiche locali”. Nella fattispecie della sagra miglionichese dei “Fichi secchi”, è doveroso ricordare come tale manifestazione si svolga da decenni nella comunità miglionichese, in modo continuativo, nel mese di settembre di ogni anno. Ne è diventato il simbolo gastronomico, una sorta di “colonna sonora” della storia del paese. La “copertina” di un libro, quello che racconta la storia miglionichese. In pratica, la “Sagra dei Fichi secchi” porta ovunque la bontà dei prodotti tipici locali. Miglionico e i fichi costituiscono un connubio indissolubile, un binomio inscindibile che affonda le radici nella storia del paese. E, l’attribuzione del “Marchio di qualità” ne certifica il valore sia sotto il profilo gastronomico sia per quanto concerne gli aspetti socio-economico e culturale.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information