Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale In cerca di candidati

In cerca di candidati

Stampa 

MIGLIONICO. In cerca di candidati. Di personalità rappresentative da proporre per ricoprire la carica di sindaco o quella del semplice consigliere comunale. In paese è partita la “corsa”. Si cerca un “posto al sole” in Consiglio comunale. Il prossimo 26 maggio sono in calendario le elezioni ammnistrative per il rinnovo dell’assemblea cittadina e della carica di “primo cittadino”. Un ruolo ancora fortemente ambito. Sembra. Intanto, le eventuali liste bisognerà presentarle “all’Ufficio della segreteria comunale, dalle ore 8 del 30° giorno alle ore 12 del 29° giorno antecedente la data stabilita per le elezioni”. Ovvero, dalle ore 8 alle ore 20 di venerdì 26 aprile e dalle ore 8 alle 12 di sabato 27 aprile 2019. Qual è la situazione politica, a pochi giorni dalla data di scadenza delle candidature? In casa Pd, un dato certo è rappresentato dalla rinuncia a candidarsi, per il terzo mandato, da parte del sindaco uscente, ing. Angelo Buono. Ma, è già definita, sebbene non ci sia ancora l’ufficialità, la candidatura del nuovo capolista: si tratta del geometra Franco Comanda, 60 anni, dipendente della Provincia di Matera. Invece, il M5S, quasi sicuramente, punterà sul suo leader, Antonio Digioia, 39 anni, avvocato, consigliere comunale di minoranza uscente. E il centrodestra? Non ha ancora “scoperto le carte”: di conseguenza, sarebbe del tutto azzardato indicare il nome dell’eventuale capolista. Infine, va registrata un’attendibile “operazione politica” riconducibile ad un’altra area dell’elettorato miglionichese di estrazione di sinistra e con “anima ecologista”: da indiscrezioni raccolte all’interno della comunità, sembra che tale nuova formazione politica, da alcuni giorni, stia facendo la “corte” ad una figura storica del panorama politico miglionichese: ovvero, a Giuseppe Dalessandro, 70 anni, già sindaco di Miglionico negli anni Novanta. Giova precisare che attualmente Dalessandro, ricopre la carica di coordinatore provinciale del “Mdp” (Movimento democratico e progressista) ed è ritenuto il “braccio destro” dell’ex senatore Filippo Bubbico.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information