Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Longevità mentale fisiologica – Longevità mentale patologica

Longevità mentale fisiologica – Longevità mentale patologica

Stampa 

MIGLIONICO. “Longevità mentale fisiologica – Longevità mentale patologica” è il titolo dell’interessante incontro tenutosi nelle stanze del Castello del Malconsiglio nel fine settimana. Ospite e chiarissimo relatore è stato il dott. Domenico Dell’Edera, Responsabile del Laboratorio di Citogenetica e Genetica Molecolare presso l’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera. La serata è stata organizzata all'interno del Centro Multigenerazionale, dall’associazione di recente costituzione che lo gestisce, con l’obiettivo di sperimentare momenti di integrazione e scambio culturale tra nuove e vecchie generazioni e di cui fanno parte già diversi abitanti della cittadina di ogni età. Dopo i saluti di Eleonora Centonze e l’intervento del sindaco Angelo Buono, lo specialista, originario di Miglionico, ha parlato del cervello e del suo funzionamento, partendo dalla premessa che stiamo assistendo al prolungamento dell’età di vita, grazie ai progressi della medicina e al complessivo miglioramento degli stili di vita, un dato che rende necessario la presa in carico di diversi aspetti connessi all’avanzamento dell’età. “Con la longevità fisiologica si assiste ad un naturale invecchiamento del corpo – ha precisato Dell’Edera, senza veder compromesse le funzioni cerebrali; quando invece si assiste alla degenerazione delle funzioni del cervello, si parla di Longevità Patologica”. E’ il caso di tutte le forme di demenza, incluso l’Alzheimer, che coinvolgono principalmente la memoria ed il linguaggio. Alcuni segnali possono essere colti anticipatamente, ma questo non offre la possibilità di arginarne il decorso. La longevità patologica ha per il 25% cause di natura familiare e per il 75% cause di natura ambientale e/o connesse allo stile di vita. La genetica ha tuttavia grande valore nel prevedere alcuni fattori di rischio e di arginarne le possibili manifestazioni. All’incontro ha preso parte una numerosa ed attenta platea che ha potuto porre domande specifiche allo specialista, ricevendo risposte semplici e comprensibili. Si è generato un dinamico dibattito su varie casistiche reali che hanno aumentato la curiosità dei presenti. Gratificato dall’interesse suscitato dalla serata, il presidente dell'associazione, Vito Labella: “E’ stata una serata interessante, sia per gli argomenti trattati, in tema con l’attività che l’associazione intende promuovere sul territorio che per la partecipazione attiva di tanti concittadini. Ringrazio il dott. Domenico Dell’Edera e la Cooperativa sociale Vita Alternativa nelle persone del presidente Michele Pace e Mariolina Rondinone che ci sono stati vicini nell’organizzazione del nostro primo evento sul tema della salute cui ne seguiranno presto altri.”

dal Quotidiano del Sud
di Antonio Centonze

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information