Sei qui: Home Miglionico sulla stampa locale Liste prossime elezioni amministrative

Liste prossime elezioni amministrative

Stampa 

MIGLIONICO. Opere pubbliche, turismo, sport e progetti per favorire lo sviluppo dell’agricoltura e per contrastare la disoccupazione soprattutto giovanile. Presumibilmente saranno questi i temi essenziali che faranno da sfondo all’imminente campagna elettorale, in vista delle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio, finalizzate al rinnovo del Consiglio comunale e della carica di sindaco. All’appuntamento elettorale saranno chiamati 2349 elettori (1184 donne e 1165 maschi). Il termine di scadenza della presentazione delle liste elettorali è prevista per le ore 12 di sabato 27 aprile. In base al numero degli abitanti residenti in paese, l’assemblea cittadina sarà costituita da dieci consiglieri comunali, oltre al sindaco: sette costituiranno la maggioranza (oltre al sindaco) e tre rappresenteranno la minoranza. Ciascuna lista dovrà essere composta da un numero minimo di sette candidati consiglieri eleggibili, fino a un massimo di dieci, “avendo cura di assicurare all’interno delle liste presentate la rappresentanza di entrambi i sessi, senza alcuna proporzione minima di composizione”. Ogni lista dovrà essere sostenuta con la firma autenticata da parte di un numero minimo di trenta elettori fino a un massimo di sessanta. Si voterà con sistema elettorale “maggioritario”. Il che significa che l’affermazione della lista vincente potrà essere determinata anche da un solo voto in più tra le liste in competizione. I “motori” sono accesi e i vari movimenti politici presenti in paese sono pronti sui “blocchi di partenza”. La “sfida” per eleggere la “squadra” dei neo consiglieri comunali che guiderà la locale Amministrazione comunale è partita. Ma i “giochi” delle candidature non sono ancora chiusi. A grandi linee, però, si conoscono i nomi dei candidati capilista. Ma, in politica, si sa che i “colpi di scena” sono sempre “dietro l’angolo”. Nel Pd, ad ogni modo, dopo la rinuncia a candidarsi per il terzo mandato consecutivo da parte del sindaco uscente, Angelo Buono, il capolista designato è Franco Comanda, 60 anni, di professione geometra, dipendente della Provincia di Matera. E’ presumibile che guidi una lista civica. Ben definita sembra essere anche la situazione in casa del M5S: il gruppo “pentastellato”, quasi sicuramente, punterà sul suo leader, Antonio Digioia, 39 anni, di professione avvocato, già consigliere comunale di minoranza uscente. Al quanto nebulosa, invece, sembra essere la situazione nel centrodestra che pare voglia “giocare” ancora a “carte coperte”. Al momento, pertanto, sarebbe del tutto fuorviante azzardare il nome di un eventuale capolista sindaco. Infine, con insistenza, da alcuni giorni, si sta facendo il nome di un terzo capolista: è il nome di un “fuoriclasse” della politica miglionichese: si tratta di Giuseppe Dalessandro, 70 anni, già ex sindaco di Miglionico negli anni Noventa, il quale sarebbe “corteggiato” da un altro movimento civico, ma di estrazione dell’area politica di sinistra.

dalla Gazzetta del Mezzogiorno
di Giacomo Amati

 

Informativa ai sensi dell'art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196. Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sul link seguente privacy.

Ho capito.
EU Cookie Directive Module Information